INCOTERMS 2010: LE NORME UFFICIALI PER L'INTERPRETAZIONE DELLE CONDIZIONI COMMERCIALI

Gli Incoterms o International Commercial Terms sono una serie di termini commerciali predefiniti pubblicati dalla Camera di Commercio Internazionale (ICC) in materia di diritto commerciale internazionale. Sono ampiamente utilizzati nelle transazioni commerciali internazionali o nelle procedure di approvvigionamento, in quanto l'uso nelle vendite internazionali è incoraggiato da consigli commerciali, tribunali e avvocati internazionali. Una serie di termini commerciali di tre lettere relativi alle comuni pratiche contrattuali di vendita, le regole Incoterms hanno lo scopo principale di comunicare chiaramente i compiti, i costi e i rischi associati al trasporto e alla consegna delle merci. Incoterms informare contratto di vendita che definisce i rispettivi obblighi, costi e rischi connessi alla consegna della merce dal venditore all'acquirente. Tuttavia, non costituisce un contratto o una legge applicabile. Inoltre, non definisce dove trasferire i titoli e non si occupa del prezzo da pagare, della valuta o delle voci di credito.

Le regole degli Incoterms sono accettate dai governi, dalle autorità giudiziarie e dai professionisti di tutto il mondo per l'interpretazione dei termini più comunemente usati nel commercio internazionale. Esse mirano a ridurre o eliminare del tutto le incertezze derivanti dalla diversa interpretazione delle norme nei vari paesi. In quanto tali sono regolarmente inseriti nei contratti di vendita in tutto il mondo.

La prima opera pubblicata dalla CCI in materia di commercio internazionale è stata pubblicata nel 1923, con la prima edizione nota come Incoterms pubblicata nel 1936. Le regole degli Incoterms sono state modificate nel 1953, 1967, 1976, 1976, 1980, 1990 e 2000, mentre l'ottava versione - Incoterms 2010 - è stata pubblicata il 1° gennaio 2011. La CCI ha avviato consultazioni su una nuova revisione degli Incoterms, che si chiamerà Incoterms 2020. Incoterms" è un marchio registrato della CCI.

Norme per il trasporto marittimo e fluviale:

FAS - Libero Accanto alla nave: Il rischio passa all'acquirente, incluso il pagamento di tutti i costi di trasporto e di assicurazione, una volta che il venditore ha consegnato la nave (realisticamente al terminal portuale indicato). L'obbligo di sdoganamento all'esportazione spetta al venditore.

FOB - Gratuito a bordo: Il rischio passa all'acquirente, incluso il pagamento di tutte le spese di trasporto e di assicurazione, una volta che il venditore ha consegnato a bordo della nave. Un passo avanti rispetto a FAS.

CFR - Costo e trasporto: Il venditore consegna le merci e i passaggi di rischio all'acquirente quando si trova a bordo della nave. Il venditore organizza e paga i costi e le spese di trasporto fino al porto di destinazione convenuto. Un passo avanti rispetto al FOB.

CIF - Costo, assicurazione e trasporto: Il rischio passa all'acquirente al momento della consegna a bordo della nave. Il venditore organizza e paga i costi, il nolo e l'assicurazione fino al porto di destinazione. Aggiunge i costi assicurativi al QCR.

Regole per qualsiasi modo o modo di trasporto:

EXW - Franco Fabbrica: Il venditore consegna (senza carico) la merce a disposizione dell'acquirente presso la sede del venditore. Lungo tenuto come il termine più preferibile per i neo-esportazione perché rappresenta la responsabilità minima nei confronti del venditore. Su queste operazioni di instradamento, l'acquirente ha un obbligo limitato di fornire al venditore informazioni sull'esportazione.

FCA - Free Carrier: Il venditore consegna la merce al vettore e può essere responsabile dello sdoganamento della merce per l'esportazione (deposito dell'EEI). Più realistico dell'EXW perché include il carico a pick-up, che è comunemente previsto, e i venditori sono più preoccupati per le violazioni delle esportazioni.

CPT - Trasporto a pagamento: Il venditore consegna la merce al vettore in un luogo concordato, spostando il rischio per l'acquirente, ma il venditore deve pagare le spese di trasporto al luogo di destinazione convenuto.

CIP - Trasporto e assicurazione a pagamento: Il venditore consegna la merce al vettore in un luogo concordato, spostando il rischio al compratore, ma il venditore paga il trasporto e l'assicurazione al luogo di destinazione convenuto.

DAT - Consegnato al Terminal: Il venditore si assume i costi, il rischio e la responsabilità fino a quando la merce viene scaricata (consegnata) presso la banchina, il magazzino, il cantiere o il terminal di destinazione. Al venditore possono essere addebitate spese di controstallia o detenzione. Il venditore sdogana le merci per l'esportazione, non per l'importazione. DAT sostituisce DEQ, DES.

DAP - Consegnato in loco: Il venditore si assume i costi, il rischio e la responsabilità della merce fino a quando non viene messa a disposizione dell'acquirente nel luogo di destinazione convenuto. Il venditore sdogana le merci per l'esportazione, non per l'importazione. DAP sostituisce DAF, DDU.

DDP - Consegnato in porto franco: il venditore si assume i costi, il rischio e la responsabilità per le merci sdoganate nel luogo di destinazione convenuto a disposizione dell'acquirente. L'acquirente è responsabile dello scarico. Il venditore è responsabile per lo sdoganamento all'importazione, i dazi e le tasse in modo che l'acquirente non è "importatore di record".

GLI INCOTERMS NON LO FANNO...
  • Determinare la proprietà o trasferire il titolo di proprietà dei beni, né evocare le condizioni di pagamento.
  • Applicare ai contratti di servizi, né definire diritti o obblighi contrattuali (tranne che per la consegna) o la violazione dei rimedi contrattuali.
  • Proteggere le parti dai propri rischi o perdite, né coprire la merce prima o dopo la consegna.
  • Specificare i dettagli del trasferimento, del trasporto e della consegna della merce. Il carico del contenitore NON è considerato imballaggio, e deve essere affrontato nel contratto di vendita.
  • Ricordare, gli Incoterms non sono legali e non c'è nessun default Incoterm

Incoterms 2020

  • EXW — Franco Fabbrica
  • FCA — Vettore Libero
  • FAS — Gratuitamente a fianco della nave
  • FOB — Free on board
  • CFR — Costo e trasporto
  • CIF — Costo, assicurazione e trasporto merci
  • CIP — Trasporto e assicurazione a pagamento.
  • DAP — Consegnato sul posto
  • DPU — Luogo nominato consegnato Scaricato
  • DDP — Consegnato Dovere pagato

Incoterms 2010

  • CFR — Costo e trasporto
  • CIF — Costo, assicurazione e trasporto merci
  • CIP — Trasporto e assicurazione a pagamento.
  • CPT — Trasporto pagato a
  • DAP — Consegnato sul posto
  • DDP — Consegnato Dovere pagato
  • DAT — Consegnato al Terminal
  • EXW — Lavori EX
  • FAS — Gratuitamente a fianco della nave
  • FCA — Vettore Libero
  • FOB — Gratuito a bordo
  • incoterms 2010 mini logo

Incoterms 2000

  • DDU — Consegnato Duty Unpaid
  • DES — Consegnato Ex Nave
  • DEQ — Consegnato Ex Quay
  • DAF — Consegnato alla frontiera
Incoterms: Trasferimento dei rischi, dei costi e degli obblighi del venditore/acquirente
Incoterms - Trasferimento di rischi, costi e obblighi del venditore/acquirente
Clicca per ingrandire